Sempre più bimbi con gli occhiali, miopia raddoppiata in 50 anni


Negli ultimi 50 anni i bambini con problemi alla vista, sono raddoppiati.

Oggi la miopia, secondo lo studio dell’Ulster University (Gb), colpisce il 16,4% dei bambini mentre nel 1960 si fermava al 7,2%.

I ricercatori hanno ricordato anche, come avere un genitore miope, aumenti di tre volte la probabilità che la prole possa avere questo disturbo delle vista, che non permette di mettere bene a fuoco gli oggetti lontani.

Se poi sono entrambi i genitori a portare gli occhiali il rischio è sette volte più alto. Di solito il difetto visivo si manifesta tra i sei e 13 anni, ma tale deve essere scoperto in tempo per evitare  compromissioni visive irreversibili.

Il punto su cui insistiamo è la prevenzione, fare un test visivo dall’optometrista e una visita dall’oculista, ci offre un quadro chiaro di come gli occhi del bambino si stanno sviluppando.

Un intervento precoce può aiutare a rallentare la diffusione di problemi visivi binoculari importanti.

Fondamentale che i genitori stessi siano coscienti dei loro problemi visivi per aiutare a proteggere la salute degli occhi dei loro figli.